Bring Your Own Device: Porta il tuo cellulare… in classe!

In questi giorni, nell’ambito del progetto ” Sicuri Nella Rete” del Comune di Pavia – Settore Politiche Giovanili, CEM ha realizzato il suo primo progetto BYOD (Bring your own device) che significa letteralmente “porta il tuo cellulare”.

Il MIUR sul #BYOD ci sta riflettendo da settembre, il Centro Educazione Media il cellulare lo ha portato in classe in questi giorni, conh le insegnanti ed i ragazzi delle classi 2B, 3B e 3D della scuola secondaria di primo grado Boezio di Pavia.

Il progetto ha previsto un corso di formazione per gli insegnanti e due laboratori interattivi con i ragazzi, ai quali è stata proposta una sperimentazione sull’apprendimento digitale di nozioni storiche, grazie all’applicazione #kahoot. In seguito, insieme a loro è stato redatto un regolamento sull’utilizzo del cellulare in classe.

Inutile raccontare l’entusiasmo dei ragazzi, che hanno descritto la possibilità di utilizzare il cellulare a supporto dell’apprendimento non solo come innovativa, intelligente e divertente, ma soprattutto molto vicina alla loro realtà e molto sociale.

I ragazzi si sono dimostrati molto attenti nella stesura del regolamento da rispettare: no al cyberbullismo, all’utilizzo incontrollato della rete e all’uso del cellulare per motivi personali a scuola.
Hanno deciso invece che da concordare con l’insegnante sono le attività di fare foto, p.e. della lavagna, di fare ricerche online o di ascoltare la musica con le cuffie durante le ore buche.
Non si discute sull’utilità di condividere il materiale didattico attraverso il gruppo di classe e la possibilità degli studenti di proporre nuove attività didattiche online.

Siamo molto contenti del percorso condiviso con le insegnanti e i ragazzi, crediamo fortemente nell’innovazione didattica e nell’avvicinamento fra il mondo scolastico e il mondo digitale dei ragazzi di oggi.

Il primo passo lo abbiamo fatto e non vediamo l’ora di proseguire su questa strada!

Autore dell'articolo: webadmin